PRATO - CONTRIBUTI DIGITALI I4.0 - MISURA B - ANNO 2019

La Camera di commercio di Prato, nell'ambito delle attività previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0 intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie imprese di tutti i settori economici attraverso:

  • la diffusione della cultura digitale tra le MPMI della circoscrizione territoriale camerale;
  • l'innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui loro benefici;
  • il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0 implementate dalle aziende del territorio in parallelo con i servizi offerti dai PID.

Beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente Disciplinare le micro, piccole e medie imprese come definite dall'Allegato 1 al Regolamento n. 651/2014/UE della Commissione Europea, aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Pratoattive e in regola con l'iscrizione al Registro delle Imprese e con il pagamento del diritto annuale.
Le imprese richiedenti non si devono trovare in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente; devono avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 D.lgs. 6 settembre 2011, n.159 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia). I soggetti sottoposti alla verifica antimafia sono quelli indicati nell’art. 85 del D.lgs. 6 settembre 2011, n.159. 
Ai sensi dell’art. 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135, le agevolazioni non potranno essere concesse ai soggetti che al momento della liquidazione del contributo abbiano forniture di servizi in essere con la Camera di Commercio di Prato. 
Le imprese beneficiarie devono aver assolto agli obblighi contributivi. 
Tutti i requisiti devono essere posseduti dal momento della presentazione della domanda fino a quello della liquidazione del contributo


Natura ed entità dell'agevolazione

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di contributo a fondo perduto. 
I contributi copriranno il 70% dell'importo complessivo delle spese ammesse ed effettivamente sostenute e avranno un importo massimo di € 7.000,00, oltre la premialità di cui all'art. 13 del Disciplinare, per le imprese in possesso del rating di legalità. 
Per essere ammessi al contributo i progetti devono superare un importo minimo di € 5.000,00.


Fornitori

Devono avere sede legale in uno degli Stati membri dell'Unione europea e non possono essere soggetti beneficiari della stessa misura in cui si presentano come fornitori. 
Inoltre, non possono essere fornitori di beni e/o di servizi, imprese o soggetti che siano in rapporto di collegamento, controllo (ai sensi dell'articolo 2359 del Codice Civile) e/o con assetti proprietari sostanzialmente coincidenti con i beneficiari. 

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese per:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste all'art. 2, comma 4 del Disciplinare. Tali spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili;
  • acquisto di beni e servizi strumentali , nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili, funzionali all'acquisizione delle tecnologie abilitanti dei cui all'articolo 2, comma 4.

 

Procedura

La domanda per la partecipazione al Disciplinare, da riprodurre in formato immodificabile PDF, con sottoscrizione digitale o autografa, accompagnata dal documento d’identità del legale rappresentante dell’impresa richiedente, dovrà essere inviata nel periodo dal 10/04/2019 al 15/06/2019 esclusivamente quale allegato a un messaggio da inviare al seguente indirizzo di posta elettronica certificata della Camera di Commercio: protocollo@po.legalmail.camcom.it indicando quale oggetto del messaggio: “Disciplinare per l’erogazione di Contributi Digitali I4.0 2019”. Ogni messaggio non potrà contenere più di una domanda. 
E’ esclusa qualsiasi altra modalità d’invio, pena l’inammissibilità della domanda.

Alla domanda dovranno essere allegati i documenti previsti all'art. 9 del Disciplinare.

Si invitano le imprese a consultare con attenzione il testo del disciplinare per verificare le modalità di invio tramite PEC, i criteri di valutazione delle domande per la formazione della graduatoria e ogni ulteriore dettaglio.

Il testo del disciplinare (Allegato "A" alla Deliberazione di Giunta n. 22/19 del 4/4/2019).

 

Modulistica

  •  Domanda contributi digitali I4.0
  •   Modulo B
  •   Autodichiarazione fornitori
  •   Procura
  •   Dichiarazione De Minimis impresa controllata o controllante

 


Per informazioni:

Ufficio Promozione e Servizi alle Imprese 
​Indirizzo: via del Romito 71
tel. 0574/612802 
fax 0574/612834

email: promozione@po.camcom.it

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì-Venerdì ore 8.30/12.30
Lunedì e Giovedì ore 14.30/15.40
Sabato chiuso

PUBBLICATO DA

PID Prato

IMPORTO

€ 115.000,00

SCADENZA

15 Giugno 2019